Successo per Armonicamente: un suono tra la fisarmonica e il musical

Una serata di grande successo per l’anteprima della stagione teatrale a Camerino, dove è stato protagonista sul palco del Benedetto XIII “Armonicamente” un autentico viaggio attraverso il suono della fisarmonica accostato al musical, con la Compagnia della Rancia e l’Associazione Culturale Gervasio Marcosignori. Una cornice di pubblico numerosissima che ha apprezzato con grandi applausi quello che è solo l’antipasto della stagione teatrale che è stata presentata sul palco, prima dell’inizio dello spettacolo, da Giovanna Sartori, assessore alla cultura del Comune di Camerino e Daniela Rimei di Amat. Inizierà a dicembre per proseguire fino ad aprile con un programma molto variegato: dalla comicità, alla tragedia, passando per la magia delle bolle, una serie di appuntamenti da non perdere e che vedranno a Camerino ospiti di primissimo livello e volti noti sul panorama nazionale. La scena è stata, poi, tutta per la storica fisarmonica marchigiana, mischiata alle luci sul palco, ai colorati costumi di scena e a un’atmosfera capace di coinvolgere i presenti con i brani più celebri del repertorio del teatro musicale da “La Piccola Bottega degli Orrori” a “Pinocchio”, passando per “Tutti insieme appassionatamente”, “Hello, Dolly!”, “Jesus Christ Superstar”, “Cabaret” e “A Chorus Line” e dall’intramontabile “Grease”.

Fisarmoniche e musical insieme per Armonicamente


Nell’ambito del progetto Marche In Vita, lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma, sarà presentata la stagione teatrale camerte
Anteprima della stagione teatrale a Camerino dove venerdì 13 settembre alle ore 21, all’Auditorium Benedetto XIII di Camerino, sarà protagonista la tradizione delle fisarmoniche con le canzoni più belle del teatro musicale. Sul palco la Compagnia della Rancia e l’Associazione Culturale Gervasio Marcosignori con Armonicamente, evento a ingresso libero nell’ambito del progetto Marche In Vita, lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma. L’elegante bianco e nero dei tasti delle fisarmoniche si accende di luci e colori e accompagna i brani più celebri del repertorio del teatro musicale da La Piccola Bottega degli Orrori a Pinocchio, passando per Tutti insieme appassionatamente, Hello, Dolly!, Jesus Christ Superstar, Cabaret e A Chorus Line, iniziando dall’intramontabile Grease. Nell’occasione Giovanna Sartori, Assessore alla Cultura e Gilberto Santini, Direttore di AMAT, illustreranno dettagliatamente i contenuti artistici del programma della stagione teatrale camerte.
Cinque appuntamenti in abbonamento e due spettacoli fuori abbonamento da settembre ad aprile comporranno un cartellone in grado di emozionare e divertire.

Accademia di musica di Camerino, al via la raccolta fondi: gli allievi si esibiranno con il tenore. Scende in campo anche il Pisa Sporting Club

E’ partita la raccolta fondi tramite sms per la ricostruzione dell’Accademia musicale di Camerino, distrutta dal terremoto. A lanciare la campagna “Con te, ripartiamo” la Andrea Bocelli Foundation, già protagonista della ricostruzione delle scuole di Sarnano e Muccia, entrambe realizzate in 150 giorni. Per donare 2 euro si può scrivere al numero solidale 45580, attivo proprio da oggi. Per donare invece 5 o 10 euro si deve telefonare da rete fissa. La Fondazione che porta il nome del grande tenore toscano concentra le forze su Camerino per costruire la nuova Accademia di musica. Anche il Pisa Sporting Club è scesa in campo al fianco della Andrea Bocelli Foundation sostenendo una raccolta fondi. Nella gara contro la Cremonese, in programma domenica all’Arena Garibaldi, e in occasione della trasferta di Verona per la sfida con il Chievo, il Pisa apporrà infatti il logo della Andrea Bocelli Foundation sulle proprie maglie per spingere il più possibile il progetto mirato a restituire una struttura funzionale, sicura e sostenibile a beneficio di oltre 160 studenti che dopo il terremoto sono stati costretti a fare lezioni in un container e che assumerà un ruolo ancora più significativo per il territorio. La campagna “Con Te, ripartiamo” dedicata al progetto Camerino sarà attiva fino al 22 settembre e avrà il suo culmine sabato 14 settembre in prima serata sempre su Rai Uno quando andrà in onda il grande concerto-evento “Ali di libertà”, eccezionale show ambientato nel teatro del Silenzio a Lajatico, il paese natale di Andrea Bocelli. Il teatro del Silenzio, giunto alla sua quattordicesima edizione (e presentato questa volta da Stefano Accorsi insieme all’attrice Serena Rossi) è un evento concertistico unico nel suo genere che chiama annualmente oltre ventimila spettatori, provenienti da tutto il mondo. Sono in molti a ricordare le performance di musica e solidarietà firmate dal celeberrimo tenore toscano e tramutate in appuntamenti televisivi di grandissimo successo, da quella del 2017 al Colosseo in favore di Sarnano a quella del 2018 presso l’Arena di Verona in favore di Muccia. Accanto ai tanti illustri ospiti di “Ali di libertà”, sul palco del Teatro del Silenzio, anche una delegazione di giovanissimi studenti dell’accademia di Camerino che, con i loro strumenti, accompagneranno Andrea Bocelli nel brano “Fall on me”.

Unione Montana “Marca di Camerino”: le decisioni dopo la riunione del 12 agosto

UNIONE MONTANA MARCA DI CAMERINO, LE DECISIONI DOPO LA RIUNIONE DI IERI SERA
Ieri sera (12 agosto) si è svolta la riunione dell’Unione Montana Marca di Camerino per il rinnovo dei vertici. Nell’occasione è stata presentata una mozione programmatica sottoscritta dai Comuni di Fiastra, Ussita, Pieve Torina, Serravalle di Chienti, che prevede la riconferma del presidente Alessandro Gentilucci, sindaco di Pieve Torina, del vice presidente Claudio Castelletti, di Fiastra e di Mario Baroni, sindaco di Muccia, quale assessore. Il Comune di Camerino ha deciso di votare a favore della mozione e della conferma dei vertici dell’Unione Montana, nell’ottica di non voler creare divisioni. Tuttavia, abbiamo ritenuto porre delle condizioni che riteniamo debbano essere definite entro l’anno, proprio nell’ottica di unire e non dividere: modificare lo statuto al fine di consentire ai Comuni che ancora non fanno parte dell’Unione Montana Marca di Camerino di farne parte con pari dignità e rappresentatività. È ora di avviare un percorso che veda tutta la montagna unita e un tavolo di trattativa per la realizzazione di un’Unione montana volta all’inclusione di tutti i Comuni che chiederanno di farne parte e hanno a cuore il destino della montagna. In un momento così delicato e di forte crisi non possiamo più pensare di dividere il nostro territorio che ha forza solo se ci uniamo e guardiamo tutti insieme nella stessa direzione, mettendo da parte personalismi e quanto accaduto in passato. Penso che sia necessario condividere e avere un dialogo di largo confronto, contrariamente a quanto accaduto fino a oggi. Il Comune di Camerino è stato chiaro: non si oppone alla riconferma dei vertici che però devono rappresentare un intero territorio perché dalle situazioni di difficoltà se ne esce insieme. Altrimenti che senso avrebbe l’Unione Montana? Chi ritiene altrimenti non rende un buon servizio alla comunità. Non ultimo la definizione dell’accordo sulla destinazione di parte dello stabile dell’edificio dell’Unione Montana all’agenzia del Demanio per le esigenze del Comando Compagnia dei Carabinieri di Camerino e qualora si dovesse perdere il finanziamento di 5 milioni di euro previsti per la ristrutturazione dello stabile qualcuno dovrà prendersi la responsabilità.

Tanti cittadini, insieme al sindaco Sandro Sborgia, hanno ripulito le mura e la pista di Gioco del pallone

Tornano a splendere la pista e le mura di Gioco del Pallone, conosciute a Camerino come “Sotto le piante”. Il luogo, che nei giorni scorsi è stato deturpato da vandali con scritte spray e bivacchi, questa mattina è stato ripulito e tirato a lucido dal sindaco Sandro Sborgia insieme a tanti cittadini che si sono ritrovati alle 9, rispondendo all’invito del primo cittadino. “Una bella mattinata per prenderci cura della nostra città – ha detto Sborgia – È stato bello vedere piccoli e grandi impegnati per ripulire un luogo a cui tutti siamo legati e che amiamo. Dobbiamo essere i primi a curare gli spazi che abitiamo e preservare Camerino, così come tutto il territorio. Questo passa da piccolo e grandi gesti. Il ringraziamento sincero e di cuore va a tutti coloro che hanno dato il proprio contributo, davvero tutti, nessuno escluso. Mi piace evidenziare che diversi dipendenti comunali sono stati i primi ad arrivare per rimettere tutto a posto. Un ringraziamento anche alla ferramenta che ci ha fornito il materiale e al supermercato che si è preoccupato di offrirci frutta fresca e bibite. Siamo i primi responsabili della città, che appartiene a tutti. Con questo, ovviamente, rinnoviamo la più assoluta condanna verso atteggiamenti che non fanno bene a Camerino e atti vandalici che non siamo e non saremo pronti a giustificare. Anzi, come ripeto, abbiamo già segnalato l’accaduto alle autorità competenti e si stanno svolgendo verifiche per individuare i colpevoli”.

Atti vandalici: il sindaco Sborgia “Ripuliamo insieme sotto le piante!“

“Ripuliamo sotto le piante”. Questo l’appello del sindaco Sandro Sborgia alla città, dopo gli atti vandalici della notte scorsa sulla pista di Gioco del pallone, conosciuto a Camerino come “sotto le piante”. Un luogo a cui Camerino è estremamente legato, spesso frequentato da famiglie, giovani, e che è stato deturpato con scritte spray e bivacchi. “Condanniamo fermamente azioni del genere e abbiamo già segnalato in mattinata l’accaduto agli organi competenti che stanno anche controllando le immagini delle telecamere presenti per cogliere qualche particolare in più – ha detto il sindaco Sandro Sborgia – Naturalmente non siamo né saremo pronti a giustificare azioni del genere: la città va rispettata in tutti i suoi luoghi, dobbiamo essere i primi a renderla più bella e amarla. Proprio per questo domenica mattina alle 9 ci ritroveremo “Sotto le piante” per ripulire la pista, le mura e rimuovere tutte le scritte.
Invito tutta la cittadinanza ad essere partecipe, dando appuntamento a domenica per far tornare a risplendere tutti insieme un luogo di Camerino che tanto amiamo, impegnandoci in prima persona a ripulirlo dopo quanto di spiacevole è accaduto”.

Presentato il Camerino Music Festival: artisti in arrivo da tutto il mondo

Conto alla rovescia per il 33esimo Camerino Music Festival, al via lunedì 5 agosto, durante il quale si svolgerà anche il nono European Clarinet Festival. Il direttore artistico Piero Vincenti, insieme a Giovanna Sartori, assessore alla cultura di Camerino, ha presentato il programma completo di quello che è un progetto condiviso anche con il maestro camerte Vincenzo Correnti, direttore dell’Istituto musicale Nelio Biondi. Organizzato dall’Accademia Italiana del Clarinetto con il contributo del Comune di Camerino, il patrocinio di Regione Marche e la collaborazione di UNICAM e Adesso Musica, il festival risponde alla volontà di Camerino di essere città della musica: “Camerino ha una vocazione che è quella culturale – ha detto l’assessore Giovanna Sartori – La sfida che è difficile, ma anche entusiasmante è dire che l’offerta non viene meno, nonostante il terremoto, nonostante tutto. L’obiettivo è anche rilanciare il turismo: tutti questi eventi devono essere un volano per la nostra città e il territorio. D’altronde la bellezza della musica è che ha un linguaggio universale per cui ospiteremo musicisti che parlano lingue diverse, ma saranno accumunate dallo stesso linguaggio delle note. Il maestro Correnti dal primo momento dopo il terremoto ha detto: “Il sisma non fermerà la musica” e sicuramente non l’ha fermata”. Il Camerino Music Festival ha inesorabilmente visto un cambiamento rispetto alle location precedenti al 2016, senza però cambiare la qualità dell’offerta, come ha sostenuto proprio il maestro Vincenti: “E’ un festival internazionale, un patrimonio straordinario della città e il fatto che sia giunto alla 33^ edizione ne è la riprova. Un patrimonio culturale del genere va assolutamente salvaguardato, porta visibilità e gente che partecipa. Manca purtroppo il fascino di certe location avute in passato, ma non manca la bravura degli artisti che saranno i protagonisti. Quest’anno l’accademia italiana del clarinetto festeggia i suoi 20 anni ed è per questo che ho fortemente voluto riportare l’European Clarinet Festival, giunto al nono anno”.
Un Festival estremamente articolato nella sua proposta musicale, sia dal punto di vista del linguaggio che dalle formazioni proposte. Dal 10 agosto inizierà il Festival europeo del Clarinetto, per il quale arriveranno in città clarinettisti da tutto il mondo: Europa, Stati Uniti, Sud America, Nuova Zelanda.
Previsti anche masterclass, un’esposizione, concorsi e una serie di eventi paralleli al Festival.

IL PROGRAMMA

• Lunedì 5 agosto

Scuola Primaria Salvo D’Acquisto – Concerto inaugurale
Sandro CAPPELLETTO voce narrante
Marco SCOLASTRA pianoforte
La felicità inseguita, Schubert, l’ultimo anno
testo e drammaturgia di Sandro Cappelletto – musica di Franz Schubert

• Martedì 6 agosto
Scuola Primaria Salvo D’Acquisto
Il quartetto di sassofoni
SAXOFOLLIA QUARTET
Fabrizio BENEVELLI Sax soprano, Giovanni CONTRI Sax contralto,
Marco FERRI Sax tenore, Alessandro CREOLA Sax baritono
Musiche di G.Rossini, G.Verdi, G.Puccini, D.Ellington, G.Gershwin

• Mercoledì 7 agosto
Scuola Primaria Salvo D’Acquisto
La fisarmonica
Samuele TELARI fisarmonica
Musiche di E.Grieg, W.Semionov, N.Paganini, E.Gismonti, W.Zubitsky

• Giovedì 8 agosto
Scuola Primaria Salvo D’Acquisto
Il grande repertorio per violino
Paolo CHIAVACCI violino – Marsida KONI pianoforte
Musiche di L. van Beethoven, R.Schumann, S.Prokofiev

• Venerdì 9 agosto
Il pianoforte romantico
Piero DI EGIDIO pianoforte
Musiche di J.Brahms, F.Chopin, L.Van Beethoven

• Sabato 10 agosto
Concerto inaugurale 9° European Clarinet Festival
Il clarinetto solista e l’orchestra
Orchestra da Camera Sinfonietta B.Gigli – Piero VINCENTI direttore
Corrado GIUFFREDI – Chad BURROW clarinetti
Musiche di W.A.Mozart, M.Mangani

• Domenica 11 agosto
L’orchestra di clarinetti e il solista
Italian Clarinet Consort – Marcello CAPUTO direttore
Sergio BOSI, Giampietro GIUMENTO, Giovanni MATTALIANO clarinetti
Musiche di G.Rossini, G.Verdi, G.Mattaliano

• Lunedì 12 agosto
Il clarinetto nella grande musica da camera
Akon ACS, Jean-Michel BERTELLI, Riccardo CROCILLA, Massimiliano MIANI clarinetti
Quartetto d’Archi AIC
Musiche di J.N.Hummel, C.M. von Weber, J.Brahms, F.Busoni, N.Tsurusaki

• Martedì 13 agosto
Il clarinetto basso solista e l’Orchestra di fiati
Orchestra di Fiati “Città di Camerino” – Vincenzo CORRENTI direttore
FOUR NEW BROTHERS: Stephan Vermeersch, S.Berti, R.Parisi, P. De Gaspari clarinetto basso
Musiche di A.Gottschalk, F.Schubert, J. de Haan, V.Correnti

• Mercoledì 14 agosto
Concerto di chiusura 9° European Clarinet Festival e 33° Camerino Music Festival
Il clarinetto nel mondo del jazz
Gabriele MIRABASSI, Bepi D’AMATO, Lorenzo BALDASSO clarinetto
Massimiliano ROCCHETTA pianoforte, Stefano SENNI contrabbasso, Stefano PAOLINI batteria

 

Vai al sito

 

Il Jazz italiano per le terre del sisma: la marcia solidale parte da Camerino con la P-Funking Band

Il ritmo del respiro, passo dopo passo, nota dopo nota. Dopo il successo delle edizioni precedenti, “Il Jazz italiano per le terre del sisma” torna con un’edizione rinnovata in prima linea nelle terre del cratere delle quattro regioni coinvolte – Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria – confermando l’impegno e l’organizzazione della Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano” – con il coordinamento operativo della Associazione I-Jazz – insieme a Mibac, il Main Sponsor SIAE-Società Italiana degli Autori ed Editori, NuovoIMAIE e ai molti partner tecnici coinvolti. Un’edizione, questa del 2019, che conferma la grande maratona musicale all’Aquila (con inizio la sera del 31 agosto e concerti in molteplici location della città domenica 1° settembre) anteceduta da una settimana di concerti e trekking nel cuore delle Terre del Sisma tra le regioni citate organizzata da I-Jazz attraverso i propri soci Musicamdo, Young Jazz e Fara Music in collaborazione con Associazione Movimento Tellurico, Trekking, ecologia e Solidarietà.
Dal 24 al 31 agosto, infatti, il progetto, cui capofila è Musicamdo, prende la forma di un percorso di musica e trekking, un viaggio a piedi alla scoperta dell’entroterra di Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo, per esprimere solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma, sostenere la micro-economia locale e mantenere alta l’attenzione attraverso un cammino a passo lento, uniti dalla passione e dall’amore per il linguaggio universale della musica.
Si inizia sabato 24 agosto con la tappa zero di Camerino, un ritrovo comune prima di iniziare il cammino. Alle ore 20 presso il Sottocorte Village, nuovo centro commerciale cittadino, si aprirà la prima serata musicale con la P-Funking Band. Da sempre vicini a Musicamdo Jazz e alle popolazioni colpite dal terremoto, l’eclettica marching band composta da sedici giovani scatenati musicisti di diversa estrazione musicale ma uniti da una grande passione in comune, apre il cammino.
Uno spettacolo coinvolgente ed energico, una miscela esplosiva di Funky, Jazz, Rhythm’n’Blues e Soul rivisitata in chiave “marching”, con movimenti coreografici di grande impatto, un ritmo trascinante e un repertorio accattivante impreziosito da arrangiamenti inusuali ed insoliti che creano un groove cui è difficile resistere.
Ad accompagnare il concerto anche la Festa de li Vincisgrassi, perché proprio a partire dal territorio, dalle sue tipicità e peculiarità, anche gastronomiche, si può raccontare questa terra a chi, magari da lontano, raggiungerà Camerino per cominciare il cammino.
Un programma innovativo di musica, trekking e solidarietà diffuso nelle terre mutate dal sisma, per scoprire luoghi di alto interesse paesaggistico e naturalistico e conoscere le specificità enogastronomiche locali, con concerti diffusi e percorsi escursionistici che permetteranno a turisti e appassionati, di viaggiare a piedi nelle Terre Mutate, insieme a una carovana itinerante.
Un’idea progettuale portata avanti da I-Jazz insieme a Musicamdo (capofila), Young Jazz e Fara Music è realizzata in collaborazione con le amministrazioni locali, le società di guide e organizzazioni culturali/artistiche, associazioni volontarie che con le loro idee stanno già operando in questo territorio (Movimento Tellurico, TAM, RisorgiMarche, Legambiente, Terre di Mezzo Editore e tutti gli operatori nel settore turismo sostenibile quali Active Tourism e molti altri).
Info e iscrizioni: http://www.movimentotellurico.it/marcia-solidale-in-jazz/

RisorgiMarche, Camerino si prepara al primo dei “Concerti al tramonto”. Tutte le informazioni

Le luci del calar del sole e il fascino della Rocca del Borgia, a Camerino, faranno da cornice oggi pomeriggio alle 19 alla prima tappa dei “Concerti al tramonto” di RisorgiMarche, novità assoluta del festival nato per esprimere vicinanza alle comunità colpite dal terremoto.
Sarà Rosso Petrolio (Antonio Rossi) l’artista ad esibirsi sul prato della Rocca sul quale il pubblico potrà godersi il concerto portando cuscini oltre ai classici plaid.
Il cantautore romano, nato nel 1988, nel 2015 è tra gli ammessi all’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, la cui sezione musicale è diretta da Tosca. Il suo primo EP autoprodotto dal semplice titolo “Rosso Petrolio”, accompagnato da una raccolta di poesie intitolata “Chronicles of a naufragio”, esce il 18 gennaio 2017. In seguito è impegnato in un’intensa attività di live in giro per l’Italia, oltre ad essere selezionato tra i finalisti per alcuni importanti premi musicali nazionali, tra cui il “Premio Botteghe d’Autore”, il “Premio Artista che non c’era” e il “Premio Fabrizio De Andrè”. Ha lavorato, inoltre, ad alcuni progetti musicali con il ruolo di produttore artistico e arrangiatore, collaborando in particolare al primo album di Foscari, “I giorni del rinoceronte”, tra i finalisti di Musicultura festival 2019. Attualmente è impegnato alle realizzazione di nuovi brani, in uscita nel prossimo autunno.
L’appuntamento sarà a ingresso gratuito su prenotazione. All’interno del sito e sui canali social di Risorgi Marche sono fornite tutte le informazioni dettagliate sui singoli eventi e le modalità di fruizione.
Le auto si potranno parcheggiare in Piazzale della Vittoria e Via Battisti. Dopo il concerto le strutture di ristorazione accoglieranno il popolo di RisorgiMarche con tante proposte culinarie e dell’enogastronomia locale mentre al centro di comunità di Vallicelle si mangerà e si ballerà con Roberto Carpineti nell’ambito dei festeggiamenti di Sant’Anna.

Novità per Risorgimarche, Camerino presenta il dopofestival con Sefro e Serravalle di Chienti

Conto alla rovescia per RisorgiMarche, il celebre festival nato per esprimere vicinanza alle comunità colpite dal terremoto, che giovedì 18 luglio alle 16,30 vedrà in concerto Tosca a Piani di Monte Torroncello. Camerino si prepara ad accogliere il pubblico per il primo anno in assoluto con il Dopofestival, organizzato in collaborazione col Cus Camerino, approfittando degli Europei universitari di Tennistavolo. Presentato da Giovanna Sartori, assessore alla cultura e al turismo e da Riccardo Pennesi, consigliere delegato alle politiche giovanili del Comune di Camerino insieme ai Comuni di Sefro e Serravalle di Chienti proprio a sottolineare come l’evento coinvolga tutto il territorio.
Dopo aver ascoltato Tosca, una delle voci femminili più belle sul panorama musicale nazionale, alle 21,30 a Camerino al Sottocorte Village spazio ancora alla musica con Le Nuvole in concerto e una serie di menù pensati dai commercianti che hanno deciso di aderire all’iniziativa proponendo prezzi speciali proprio per il festival. Stesso discorso per le strutture ricettive che offriranno pacchetti per chi sarà sul territorio chiamati “Promo RisorgiMarche”. “Abbiamo voluto il più possibile coinvolgere i commercianti, le strutture ricettive e di ristorazione non solo cittadine – spiega l’assessore al turismo Giovanna Sartori – per cercare di creare un indotto e soprattutto spingere coloro che verranno nelle nostre zone a fermarsi per visitarle, visitare la mostra, godere di un pomeriggio all’Orto botanico con i suoi eventi, mangiare le specialità della nostra terra. Così abbiamo collegato una serie d’iniziative, grazie alla collaborazione di tutti, per la buona riuscita del Dopofestival. Il concerto capiterà di giovedì allora l’idea è stata: perché non potrebbe essere un motivo per trascorrere un fine settimana nelle nostre zone? E’ il primo anno che proponiamo questa novità e non è voluta per spostare le masse subito, ma nasce dalla volontà di mettere una prima pietra, è un primo passo verso una nuova direzione da cui poter costruire”. Da Camerino partirà uno dei percorsi che porteranno ai Piani di Monte Torroncello, passando da Nibbiano, e la città ha pensato di accogliere il popolo di RisorgiMarche dando vita a una sorta di festival nel festival. “Siamo molto contenti quando vediamo grande collaborazione ed entusiasmo tra i Comuni perchè è il festival delle comunità e non dei singoli – ha detto Giambattista Tofoni direttore esecutivo di RisorgiMarche – abbiamo notato una bella collaborazione per questo evento e questo spirito ci dà grande soddisfazione. È necessaria una grande organizzazione per ogni concerto che siamo contentissimi di poter dare”. A spiegare i percorsi che partiranno non solo da Camerino, ma anche dai Comuni di Sefro e Serravalle è stato Riccardo Pennesi, consigliere del Comune di Camerino che ha anche ringraziato “la Pro Loco per aver fatto da tramite nel mettere in contatto i ristoratori, nonché i proprietari dei terreni che saranno utilizzati per parcheggiare le auto”. Marco Crispiciani, consigliere di Sefro ha a sua volta sottolineato: “La bellezza di questa iniziativa perché ha visto i tre Comuni collaborare dal primo momento. C’è stata la volontà di farsi carico dell’organizzazione insieme fin dal primo momento e questo è uno stimolo importante anche per il futuro”.

torna all'inizio del contenuto
Questa è la sezione del sito istituzionale del Comune di Camerino dedicata al turismo. Per le informazioni che riguardano l'Ente, vai alla home
Questo sito è realizzato da TASK secondo i principali canoni dell'accessibilità | Credits | Privacy | Note legali