Tempio Ducale dell’Annunziata

Secondo un racconto leggendario, il tempio della SS. Annunziata sorse al posto di una chiesina e di un ospedaletto più antichi, intitolati a S. Maria de’ Vignali, nei cui paraggi si sarebbe posata una piccola icona mariana scappata da casa di un bestemmiatore: di qui il titolo di ‘Madonna della bestemmia’ riservato poi all’immagine, risalente credibilmente all’inizio del XV sec. e raffigurante su fondo oro la Vergine con Bambino ed i santi Antonio abate e Giacomo.

La costruzione della chiesa è legata ad una leggenda, che vuole che nel 1494 un'immagine della vergine annunciata, proveniente dalla casa di un bestemmiatore, sia stata vista predire gravi sciagure per Camerino. La tradizione popolare vuole che, nei pressi del luogo del ritrovamento dell'immagine, Giulio Cesare da Varano faccia iniziare l'edificazione della chiesa. L'interno è diviso in tre navate da colonne in arenaria di stile corinzio: nell'ultima cappellina della navata sinistra si conserva un affresco del 1508 col Battesimo di Cristo attribuito alla scuola del Perugino. La presenza del portale trecentesco in facciata, fa pensare che la chiesa sia stata edificata su una preesistenza
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questa è la sezione del sito istituzionale del Comune di Camerino dedicata al turismo. Per le informazioni che riguardano l'Ente, vai alla home
Questo sito è realizzato da TASK secondo i principali canoni dell'accessibilità | Credits | Privacy | Note legali